Tommaso Barone c’è! …in pillole

Tommaso Barone c’è! …in pillole

Sicurezza a scuola: DVR e PGE

In questo articolo approfondiremo il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) e il Piano di Gestione Emergenza (PGE).

La sicurezza sul lavoro è un argomento scottante e più che mai attuale tra i vari servizi di cronaca e i media giornalistici. L’ambiente lavorativo è oggi sempre più soggetto a incidenti o infortuni e nel peggiore dei casi si rischia di incorrere anche alla morte. È per questo che la prevenzione sul luogo di lavoro e una corretta gestione delle emergenze si rivelano essere così importanti. Esiste, infatti, una normativa ben precisa che regola i corretti metodi di comportamento a riguardo: il D. Lgs 81/08, anche denominato “Testo Unico sulla sicurezza”.

In conformità con quanto stabilito dal decreto, ogni unità lavorativa ha l’obbligo di valutare i rischi connessi all’attività e di prevedere misure di prevenzione. Anche la scuola non si sottrae a tali obblighi e il Dirigente Scolastico, in qualità di Datore di Lavoro, deve attenersi alle direttive del decreto.

Documento di Valutazione dei Rischi: di cosa si tratta

Per ogni scuola, la legge impone come primo obbligo quello di individuare e valutare i rischi per la salute e la sicurezza dei propri lavoratori. Tali rischi sono connessi al tipo di attività lavorativa svolta e alla durata e modalità di esposizione dei lavoratori al pericolo. Il Documento di Valutazione dei rischi è quell’atto che testimonia l’adempimento del Dirigente Scolastico all’obbligo di conoscere ed eliminare i rischi possibili e probabili. Nel DVR vengono:

  • individuati e registrati i pericoli, ovviamente dopo aver esaminato tutti gli aspetti dell’attività lavorativa e le persone a rischio;
  • valutati i pericoli, determinandone la probabilità e la gravità;
  • individuate le misure di prevenzione e protezione, volte a scongiurare qualsiasi infortunio o incidente;
  • predisposte le misure di attuazione, le quali poi devono essere verificate regolarmente;
  • indicati i mezzi e i metodi per il monitoraggio e la revisione periodica dei rischi.

Piano di Gestione Emergenza: di cosa si tratta

Il Piano di Gestione Emergenza è un documento che racchiude tutte le operazioni che i lavoratori devono mettere in atto per prevenire situazioni pericolose e danni imprevisti. Il PGE, inoltre, include le azioni da effettuare in caso di reale emergenza, ad esempio abbandonare il luogo di lavoro in maniera tempestiva e sicura. Le situazioni di emergenza possono essere innumerevoli, come nel caso di incendi, esplosioni, allagamenti, fughe di gas, calamità naturali, crolli, ecc.

All’interno del PGE si trova anche tutta la modulistica utile per la redazione dei verbali delle prove di evacuazione, obbligatorie per legge almeno due volte l’anno. A queste due prove se ne aggiungono altre due, prescritte dai Vigili del Fuoco.

DVR e PGE: caratteristiche comuni

Entrambi i documenti devono essere elaborati dal Dirigente Scolastico di concerto con il RSPP, il RLS e il Medico Competente (se nominato). Inoltre DVR e PGE devono riportare al loro interno l’organizzazione del lavoro, che indica le mansioni relative alla gestione della sicurezza per tutti i lavoratori nominati.

Tommaso Barone, Esperto in Sicurezza della Scuola dal 1998, offre ai Dirigenti Scolastici un servizio di consulenza in materia di sicurezza e tutta la modulistica utile per redigere il DVR e il PGE. Per restare sempre aggiornato in materia di sicurezza nelle scuole, visita la gallery di Tommaso Barone su www.tommasobarone.it.